HONG KONG |

 

1/5

Un piccolo villaggio di pescatori che oggi si presenta come una metropoli cosmopolita, caotica, fusione di culture Orientali e Occidentali, che orgogliosamente si fa chiamare 'La Città Mondiale dell’Asia" e cardine chiave per la Cina. Hong Kong, il cui nome significa “porto profumato”, è una città dinamica e viva: dove ogni ora del giorno e della notte i ristoranti pullulano di gente, i centri commerciali sono aperti e si trova sempre qualcosa da fare. La sua storia ne ha caratterizzato l'esistenza, per 99 anni fu ceduta all’Inghilterra che ne fece una delle sue colonie più fiorenti, senza privare la città delle sue tradizioni.

Tornata nel 1997 alla Cina, al motto “un paese, due sistemi”, Hong Kong vanta un’autonomia economica e addirittura una propria moneta (il dollaro di Hong Kong) che gli ha sempre assicurato un primato finanziario su tutto l’Estremo Oriente. Il profilo della città dagli anni Ottanta è in costante evoluzione: i grattacieli hanno iniziato a crescere sempre di più e ad assumere forme sempre più eccentriche. Per questo non dovrete perdervi una gita sul Victoria Peak, da cui ammirare tutta la città e il porto. È una città caotica di mare piena di edifici impressionantemente alti e dove non mancano le caratteristiche distintive di una grande città, come lo smog, gli odori, 14 milioni di persone che sgomitano e un'insana passione per il fracasso. Ma è una città che sa anche essere efficiente, quieta e pacifica: il sistema dei trasporti è eccellente, i centri commerciali sono sublimi e non mancano i templi i parchi e altre oasi di tranquillità.

La cosa migliore dell'essere a Hong Kong è l'effetto di spaesamento causato dalle contraddizioni di una città cinese con elementi asiatici ed occidentali, una fusione di culture. Qui potrete gustare nuovo sapori, muovervi tra gli ingorghi umani e canticchiare qualche tormentone di pop cantonese mentre sorseggiate i vostri noodles. Non per nulla la città si fa orgogliosamente chiamare 'La Città Mondiale dell’Asia' restando comunque un cardine chiave per la Cina.

Ai vostri occhi Hong Kong non sarà solo grattacieli futuristici ma anche templi fumosi nascosti come il Man Mo e il Wong Tai Sin, parchi lussureggianti e grandiose opere in cemento capaci di stupire e per stregarvi con una delle più belle baie del mondo, il Victoria Harbour, il Peak, splendido punto panoramico raggiungibile con il Peak Tram, una profonda e consolidata essenza culturale, angoli autentici e pittoreschi, Buddha giganteschi come il Tian Tan e divertimenti come il Symphony of Lights.

 

Scegliere Hong Kong sarà come regalarvi un concentrato di immagini contraddittorie, il contrasto e l’autenticità dell’Oriente, un mix esuberante tra le radicate tradizioni ed uno sguardo costante verso il futuro.

 

 

Quando andare? Il clima di Hong Kong è subtropicale, con inverni molto miti ed estati calde, afose e piovose. Il periodo più piovoso va da maggio a settembre mentre quello meno piovoso va da novembre a gennaio. L'inverno da dicembre a febbraio è molto mite, con minime intorno ai 15 gradi e massime intorno ai 20°C, ma il cielo è spesso nuvoloso, con possibili nebbie, pioggerelle e giornate ventose. La primavera da marzo a maggio è molto mite o piacevolmente calda, ma il cielo è quasi sempre nuvoloso. La lunga estate da giugno a settembre è calda, afosa e piovosa, con forti rovesci di pioggia o temporali, che però lasciano anche spazio al sole per alcune ore al giorno. Nel breve autunno ad ottobre e novembre, le piogge diventano rare

La nostra idea ? 13giorni/10 notti con volo da Milano - 

Per saperne di più? Clicca qui

Share on Facebook
Please reload

1OOOMONDI SAS

Corso Strada Nuova, 77 a Pavia

Tel. 03821631463

DA LUNEDì A VENERDì

09:30 12:30 / 15:00 19:00

SABATO

09:30 12:00

Richiedi un appuntamento

Contattateci
  • Instagram - White Circle
  • Facebook - White Circle
  • YouTube - White Circle

© 2017 1000MONDI SAS

P.IVA 02358310189