SEOUL+ISOLE FIJI | Viaggio in armonia

Un popolo cordiale e aperto all’Occidente, ma allo stesso tempo legatissimo alle antiche tradizioni e festività coreane, come a certi codici di comportamento che vi potrebbero apparire curiosamente rigidi e ingessati. Una capitale, Seoul, che apparirà ormai come la maggior parte delle capitali asiatiche, una megalopoli dalle continue contraddizioni, in bilico tra un passato millenario, ancora ravvisabile nei monumenti sopravvissuti alla ricostruzione degli anni cinquanta e gli avveniristici grattacieli e centri commerciali. Benvenuti in Corea del Sud, prima tappa di questo viaggio di nozze all'insegna dell'armonia. In Corea, sogni e Feng shui (l'antica arte geomantica orientale), sono sempre stati una cosa seria. Nel 1392 Seul divenne capitale, perché il fondatore della dinastia Jaseon finita nel 1910 con l´occupazione giapponese, abbandonò l´idea di insediarsi a Gyeryeongsan per un brutto sogno. Nella notte gli era apparso un indovino che annunciava disgrazie se Gyeryeongsan fosse diventata sede del governo. Fu un monaco buddista a indicare il villaggio di Hanyang-bu come sito ideale per edificare la capitale. Il monaco scelse il borgo che sarebbe diventato Seul perché rispondeva ai principi del Feng shui, che qui prende il nome di Pungsu-jiri (vento-acqua-terra): era al centro di una valle circondata da monti e chiusa a sud dal fiume Han. Il fiume diede per secoli il nome alla città che fu chiamata Hanseong; Seul venne ribattezzata così nel 1945. Secondo il Feng shui, al Bukhansan, il monte visibile da tutta la città, situato a nord, i palazzi reali dovevano dare le spalle e guardare a sud, verso il fiume: l´acqua è vita e il sud è luce. Oggi a Seul, una delle metropoli asiatiche più dinamiche, con undici milioni di abitanti, sede di multinazionali e banche, il Feng shui viene ancora rispettato: il progetto di spostare i ministeri è stato bocciato perché i nuovi siti non rispondevano ai principi di armonia con la natura.

E a Seoul toccherete con mano l'armonia tra antico e moderno; così vi apparirà il gioiello e tesoro della città, la Porta Namdaemun, costruita nel XIV secolo e oggi luogo che conserva ancora un po’ di quiete dal traffico cittadino o il Palazzo Anggyonggung, prima residenza reale e poi, sotto il dominio giapponese, rimasto in uso come parco cittadino. E poi la città ultramoderna, caotica e piena di grattacieli che divengono essi stessi attrazione turistica. Come la Torre di Seoul, all’interno del parco Namsan, che conserva un immenso acquario e una sala giochi. O il futuristico centro commerciale Lotte World, al cui interno è possibile trovare piscine, piste da pattinaggio e un centro divertimenti per bambini.

Antico e moderno in armonia, come in armonia troviamo l'intreccio di caratteristiche melanesiane, polinesiane, micronesiane, indiane, cinesi ed europee offerto dalle Isole Fijii, centro dei commerci del Pacifico meridionale per tutto il XIX secolo, colonia inlgese  e gli inglesi lo rivendicarono come propria colonia nel 1874. Anche se nei quasi cento anni di dominazione britannica delle Fiji furono importate decine di migliaia di braccianti indiani, destinati a lavorare nelle piantagioni di canna da zucchero, gli aborigeni riuscirono comunque a conservare i propri costumi e i riti tradizionali - come i meke (un particolare tipo di danze), la tecnica bure per la costruzione delle case, le cerimonie kava, i tessuti ricavati dalla corteccia (masi) e la ceramica. Queste isole incontaminate con una natura che domina incontrastata, con i suoi atolli di candida sabbia e le sue acque trasparenti vi sembreranno create per dare forma al vostro viaggio da sogno.

 

Quando andare? Il clima a Seoul, in Corea, è freddo ma soleggiato in inverno, mentre è afoso in estate con piogge abbondanti. Le stagioni intermedie sono abbastanza brevi ma piacevoli. il paese, nella parte nord, si trova alla stessa latitudine di Palermo, ma l'inverno è freddo per via della prevalenza delle correnti di origine siberiana. Il Paese risente del regime dei monsoni: se durante l'inverno prevalgono le correnti fredde dal continente asiatico, in estate prevalgono le correnti meridionali di origine tropicale. Nella seconda parte dell'estate e all'inizio dell'autunno può essere raggiunto dai tifoni. In Corea del Sud i mesi più secchi sono quelli invernali, mentre i più piovosi sono luglio e agosto.

Alle Fiji il clima è tropicale, con una stagione calda umida e piovosa da dicembre ad aprile, e una stagione fresca da giugno a ottobre. Quest'ultima è relativamente secca, soprattutto nelle isole piccole e nei versanti a nord-ovest delle isole principali (Vanua Levu e Viti Levu), mentre nei versanti esposti agli alisei di sud-est, anche in questa stagione si possono verificare rovesci e temporali con una certa frequenza. 

La nostra idea ? 13giorni/10 notti con volo da Milano 

Per saperne di più? Clicca qui

 

Share on Facebook
Please reload

1OOOMONDI SAS

Corso Strada Nuova, 77 a Pavia

Tel. 03821631463

DA LUNEDì A VENERDì

09:30 12:30 / 15:00 19:00

SABATO

09:30 12:00

Richiedi un appuntamento

Contattateci
  • Instagram - White Circle
  • Facebook - White Circle
  • YouTube - White Circle

© 2017 1000MONDI SAS

P.IVA 02358310189